Home Notizie ”Francesco nei sentieri” fa il pienone di ciclisti d’epoca alla scoperta dell’Umbria

”Francesco nei sentieri” fa il pienone di ciclisti d’epoca alla scoperta dell’Umbria

15
0

La terra di San Francesco ”conquista” anche i ciclisti d’epoca.

La ciclostorica “Francesco nei sentieri” che si è disputata domenica scorsa in Umbria è stata un successo. Ciclisti provenienti da diverse parti d’Italia  e dall’estero, in sella alle loro biciclette storiche antecedenti al 1986 in abbigliamento d’epoca, hanno percorso le strade sterrate della regione alla scoperta di un territorio tanto affasciante per tradizione, paesaggio e storia.

Tre i percorsi proposti con partenza da e ritorno a Perugia: quello breve fino a Civitella d’Arna e ritorno per circa 40 chilometri. Il percorso medio, molto panoramico, fino a Montenero di Monte Tezio, poi verso Ponte Pattoli e il ritorno a Civitella d’Arna per una distanza di 58 chilometri. Infine, quello lungo che ha toccato Civitella d’Arna, Assisi, attraversato la Valle Umbra ed è arrivato a Cannara e poi ha affrontato la salita di Collemancio, 7 chilometri di salita dura per arrivare agli scavi di Urvinum Hortense e fare ritorno a Perugia percorrendo circa 95 chilometri.

“Sono sei anni – ha commentato l’assessore del Comune di Perugia, Pastorelli – che il Comune sostiene, aiuta, promuove questa bellissima manifestazione che porta in Umbria tanti ciclisti amanti di questa specialità da tutta Italia e dall’estero. Anche l’anno scorso, nonostante la pandemia, si è svolta in forma ridotta con successo. Ogni anno cresce e siamo orgogliosissimi perché, oltre a dare spazio a una particolare disciplina sportiva, aiuta a promuovere non solo il territorio di Perugia, ma le zone limitrofe e vicine, alcuni dei borghi e degli scorci più belli della regione”. E proprio in ottica di promozione e valorizzazione del territorio, martedì 22 settembre, l’amministrazione di Perugia, come Comune capofila, ha sottoscritto con l’Asd Francesco nei sentieri un protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto di percorso ciclo-turistico permanente Perugia–Assisi. Gli altri Comuni aderenti stanno provvedendo a sottoscrivere il protocollo che darà così il via alla realizzazione del tratto che collegherà il capoluogo umbro e Assisi, toccando i territori di Bettona, Bevagna, Cannara e Spello, nonché una serie di altre località e borghi, con diramazioni che consentiranno di raggiungere comuni umbri tra l’Alto Tevere e il Lago Trasimeno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here