Home Ambiente Dai sentieri alle catacombe passando per le abbazie: Massa Martana punta su...

Dai sentieri alle catacombe passando per le abbazie: Massa Martana punta su turismo e ambiente ed entra in Ansat

232
0

MASSA MARTANA – Turismo e sviluppo green. Intorno a queste due risorse Massa Martana punta per il futuro e la crescita del proprio territorio. Un territorio dalla numerose risorse ancora poco esplorare e conosciute. E’ anche per questo che l’amministrazione comunale ha aderito all’Ansat, l’associazione nazionale sviluppo attività e territori, che tra i suoi obiettivi ha quello di aiutare i Comuni nella promozione turistica.

“Abbiamo aderito all’associazione per implementare la promozione turistica di cui il nostro territorio ha bisogno – spiega il sindaco Francesco Federici – Il turismo è stato anche uno dei punti della nostra campagna elettorale. Abbiamo deciso di sostenere e stare in Ansat anche per tutti i servizi che offre dal punto di vista imprenditoriale e per la mobilità elettrica”.

Sul fronte turistico Massa Martana gode di una sentieristica che consente a questo territorio di essere fruibile per gli amanti del trekking, così come per quelli della bicicletta o dei cavalli.

In questo senso, il sindaco Federici conferma che l’amministrazione: “punta molto sul turismo sostenibile. Del resto Massa Martana, come del resto l’Umbria intera – continua il primo cittadino – è un territorio sicuro anche in questo periodo post-covid”.

L’emergenza sanitaria ha spinto molte persone a conoscere meglio le risorse dell’Italia ancora poco esplorare senza allontanarsi troppo da casa. Massa Martana è tra quei borghi che, in virtù del boom di quest’anno del cosiddetto turismo di prossima, ha registrato un aumento di presenze.

“Abbiamo registrato un significativo aumento di italiani e stranieri – conferma il sindaco Federici – del resto il nostro borgo, completamente ricostruito dopo il sisma del ’97, offre delle visuali su panorami mozzafiato. Conserviamo catacombe, uniche in Umbria, il Ponte Fontaia, le abbazie. Le testimonianze storiche e culturali da vedere nel nostro territorio sono molte. Puntiamo a un loro rilancio”.

Sul fronte dell’ambiente il Comune guarda con interesse alla mobilità elettrica. “Vorremmo – conclude il sindaco – che Massa Martana sia un comune green anche da questo punto di vista”.