Home Notizie Scatta la zona rossa in tutta Italia: ecco cosa si può fare...

Scatta la zona rossa in tutta Italia: ecco cosa si può fare a Pasqua

68
0

Tutta l’Italia in lockdown per Pasqua. Da oggi scattano le misure restrittive per il contenimento del covid che portano tutto il Paese in zona rossa. Oggi domani e lunedì tutte le Regioni, incluse quelle fino a ieri in zona arancione, dovranno fare i conti con le limitazioni più stringenti.

Ecco allora cosa si potrà fare e cosa no:

Coprifuoco: resterà invariato tra le 22 e le 5, salvo motivi di lavoro, di salute o urgenze, da giustificare con l’autocertificazione.

Visite a parenti e amici: sono consenti gli spostamenti per visite private a parenti o ad amici ad un massimo di due persone “che potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi”. Per far visita ad un parente non autosufficiente, si può anche uscire dalla Regione.

Messa di Pasqua: a messa si va con l’autocertificazione e in una chiesa vicino a casa. In chiesa ingresso dei fedeli in numero contingentato, obbligo di mascherina e distanza di sicurezza.

Spostamenti: è vietato lo spostamento tra le regioni. E’ possibile spostarsi dalla regione di residenza solo per motivi di lavoro, di salute o per urgenze. In questo caso, gli spostamenti vanno giustificati con l’autocertificazione.

Seconde case: si può recare nella seconda casa solo il nucleo convivente e soltanto se l’abitazione di destinazione è vuota. Non si può andare nella seconda casa con amici e parenti. Si può raggiungere la seconda casa solo se si è proprietari o se si è stipulato un contratto d’affitto da una data antecedente al 14 gennaio 2021. Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta e Alto Adige hanno vietano l’ingresso dei non residenti in regione. La Campania ha vietato gli spostamenti anche ai residenti. La Liguria ha stabilito che i residenti non possono raggiungere le seconde case e nemmeno le barche. L’ingresso in Sardegna e Sicilia, adeguatamente motivato, è subordinato ad un tampone negativo.

Gita di Pasquetta: vietati scampagnate e pic nic

Sport: è consentito solo nell’ambito del territorio del proprio Comune, dalle 5 alle 22, in forma individuale e all’aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here