Home Notizie Dal 1° marzo sarà sufficiente il green pass per gli arrivi dall’estero

Dal 1° marzo sarà sufficiente il green pass per gli arrivi dall’estero

55
0

Dal primo marzo prossimo per gli arrivi da tutti i Paesi extraeuropei varranno le stesse regole già vigenti per quelli europei, ovvero rientrare in una delle condizioni del green pass: certificato di vaccinazione, certificato di guarigione o test negativo. Lo prevede una nuova ordinanza del Ministero della Salute che fa seguito a quella che dal primo febbraio scorso aveva appunto liberato i cittadini europei che volevano entrare in Italia dal fardello della quarantena. L’iniziativa del ministro della Salute era una risposta all’appello lanciato dai commissari UE Stella Kyriakides (Salute e sicurezza alimentare) e Didier Reynders (Giustizia) ai Paesi europei che avevano introdotto “misure di contenimento dei viaggi supplementari nelle ultime settimane e che hanno reso i viaggi nel l’UE più complicati e meno pianificabili”.

“Un passo avanti importante che auspicavamo da tempo e che ci consente di guardare con maggiore fiducia ai prossimi mesi. Il superamento della logica delle mappe e degli elenchi in favore di un approccio basato sullo status del viaggiatore rappresenta un cambiamento cruciale, una decisione che può dare respiro al turismo organizzato, il settore più colpito dalla pandemia”. Così Franco Gattinoni, presidente della Federazione Turismo Organizzato di Confcommercio, per il quale comunque “ci sono ancora molte restrizioni da allentare o da togliere per il viaggiatore che vuole vivere l’Italia e fruire i suoi servizi, che ci stanno rendendo la vita difficile rispetto ai nostri competitor. Naturalmente, auspichiamo che questa svolta valga pienamente anche per gli itinerari in uscita. Il turismo organizzato può infatti offrire molto in termini di assistenza e sicurezza del viaggiatore: un valore aggiunto fondamentale per tornare a vivere il mondo nella normalità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here